Nomina dei giudici della Corte Costituzionale: ci avviamo ormai verso una dittatura falsamente tecnocratica

52

La Costituzione italianaIl controllo delle leggi affinchè non siano in contrasto con la Costituzione è un compito delicato e importantissimo che più di una volta ha permesso di porre rimedio ai grandi pasticci combinati dai politici. Basti pensare al Porcellum, la legge elettorale che regalava un numero spropositato di seggi a chi otteneva anche solo un voto in più degli altri e che non permetteva ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti, dichiarata incostituzionale il 13 Gennaio 2014. Un insegnamento questo che purtroppo ha avuto vita assai breve vista la legge elettorale che il Consiglio Regionale della Toscana ha appena licenziato!

Una Corte Costituzionale in cui la mano politica è in grado di condizionarne le decisioni è una Corte non autorevole che non potrà svolgere quel ruolo di garanzia super partes che le è assegnato. L’accusa più grave che può rivolgersi ad una Corte Costituzionale – scriveva qualche anno fa Gustavo Zagrebelsky – “come in genere a ogni soggetto chiamato a svolgere compiti neutrali di garanzia nell’interesse di tutti, è di agire o aver agito politicamente; accusa molto più grave di quella di sbagliare o aver sbagliato nel decidere”.

I componenti delle Commissioni affari costituzionali di Camera e Senato del M5S, pienamente consapevoli della criticità del momento, si sono mobilitati fin dal Giugno di quest’anno per far sì che la scelta dei due componenti della Corte Costituzionale di nomina parlamentare ancora mancanti ricadesse su personalità di alto profilo sganciate dai partiti.

In un comunicato pubblicato sul sito beppegrillo.it dell’11 giugno 2014 si sottolineava come la votazione del giorno successivo fosse difondamentale importanza per non indebolire ulteriormente l’ultimo argine che è rimasto a tutela della centralità del Parlamento contro lo spadroneggiare del Governo e a difesa dei diritti dei cittadini contro la miopia della casta politica.” In quello stesso comunicato si dava anche conto della lettera che era stata inviata alle altre forze politiche, con la richiesta di indicare i nominativi che intendevano proporre, in modo da poter valutare in trasparenza la possibilità di una convergenza nel voto. Il MoVimento, dal canto suo, aveva già selezionato i nomi di quattro personalità (tre professori universitari e l’avv. Felice Besostri) dotati di specifica competenza nel campo del diritto costituzionale. Inutile dire che quella richiesta, oltre ad essere rimasta lettera morta, non ha avuto il benché minimo risalto su giornali e televisioni.

A distanza di tre mesi da quel comunicato stiamo assistendo all’umiliante spettacolo di un Parlamento incapace di esprimere i due componenti della Corte Costituzionale. E, cosa ancor più grave, a dispetto delle molte personalità di altissimo profilo presenti in Italia che potrebbero ricoprire un simile incarico, la scelta si è focalizzata su due nominativi politici che certamente non sarebbero in grado di garantire i requisiti di terzietà voluti dalla Carta Costituzionale.

Al contempo i mass-media danno una lettura fuorviante, lontana dalle vere criticità di questa nomina che il Parlamento si appresta a fare. Per questo è nostro intento informare più cittadini possibili sul concreto rischio che stiamo correndo di vedere abbattutto l’ultimo baluardo a difesa della Costituzione.

Il MoVimento 5 Stelle Grosseto invita tutti i parlamentari, tutte le forze politiche, tutti i comitati ed associazioni a prendere immediatamente posizione a difesa delle nostre Istituzioni sempre più indebolite da una silente deriva autoritaristica che ci sta portando da una democrazia ormai in decomposizione verso una dittatura solo falsamente tecnocratica.

Il post dell’11 Giugno 2014 del M5S:

http://www.beppegrillo.it/2014/06/le_elezioni_dei_giudici_della_corte_costituzionale_secondo_il_m5s.html

La lettera inviata ai Parlamentari:

https://s3-eu-west-1.amazonaws.com/materiali-bg/Lettera_a_Capigruppo_per_elezioni_Consulta.pdf

Il secondo post del 18 Settembre 2014:

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/affaricostituzionali/2014/09/m5s-vogliamo-un-giudice-degno-della-corte-costituzionale.html

 

Giacomo Gori

portavoce consigliere comunale

MoVimento 5 Stelle Grosseto

Condividi:

52 commenti

  1. Pingback: Buy viagra canada

  2. Pingback: Get viagra

  3. Pingback: Buy pfizer viagra

  4. Pingback: Buy pfizer viagra

  5. Pingback: casino moons online casino

  6. Pingback: online casino no download usd

  7. Pingback: best world online casino

  8. Pingback: cialis 5 mg

  9. Pingback: online casino with free signup bonus real money usa

  10. Pingback: best real money online casinos

  11. Pingback: buy viagra overnight delivery

  12. Pingback: viagra pills

  13. Pingback: personal loans

  14. Pingback: payday loans online

  15. Pingback: short term loans

  16. Pingback: generic cialis

  17. Pingback: careprost eyelash serum

  18. Pingback: buy viagra with discount

  19. Pingback: online casinos real money

  20. Pingback: doubleu casino online casino

  21. Pingback: buying viagra online

  22. Pingback: betfair casino online nj

  23. Pingback: vegas casino online

  24. Pingback: buy cialis

  25. Pingback: generic levitra

  26. Pingback: generic vardenafil online

  27. Pingback: cheap levitra

  28. Pingback: Buy cialis online

  29. Pingback: online canadian pharmacy

  30. Pingback: best online pharmacy

  31. Pingback: which is better - cialis or viagra fg ik

  32. Pingback: buy hydroxychloroquine online uk

  33. Pingback: buy cialis

  34. Pingback: buy chloroquine online uk

  35. Pingback: best ed pills online

  36. Pingback: new ed pills

  37. Pingback: medicine for impotence

  38. Pingback: cheap viagra

  39. Pingback: viagra generic

  40. Pingback: cialis 20mg

  41. Pingback: viagra for sale

  42. Pingback: ciproxina

  43. Pingback: cialis no prescription

  44. Pingback: viagra for sale craigslist

Lascia un tuo Commento