IL TURISMO SECONDO AGRESTI ….. E ULTIMI I GROSSETANI!

0

Sostenere un’intervista di oltre mezz’ora da Assessore al Turismo del Comune di Grosseto (e quindi capofila dei comuni della provincia), senza pronunciare mai la parola “destagionalizzazione” era difficile, ma Luca Agresti ce l’ha fatta.

Il bravo intervistatore ha provato a suggerire: non può esserci solo turismo balneare, le attività sportive all’aperto, in Maremma, possono svolgersi per quasi tutto l’anno e il suo viso si è allargato in un sorriso – questa la sapeva -: ”Ci vole i’ palazzetto!” ha dichiarato compiaciuto. Non c’è niente da fare, senza mattoni in Maremma non si può far nulla.

A un mese dall’inizio della nuova stagione turistica, ci saremmo aspettati, se non dei risultati, almeno delle idee.

Dei piani di settore, ad esempio: cosa fare per il turismo nautico, come sviluppare l’iniziazione alla vela per i più giovani, sfruttando le strutture esistenti in quasi tutti i comuni e quella, davvero bella, di proprietà comunale a Marina; come intercettare i flussi turistici dai quali la Maremma è lambita, come quelli creati dall’aeroporto di Pisa ma, soprattutto, dal porto di Civitavecchia, da dove partono quotidianamente autobus carichi di turisti per Roma, certo, ma anche per Assisi o la cascata delle Marmore; che attrazioni sviluppare per il turismo eno-gastronomico, a supporto della filiera agroalimentare che si intende promuovere, aldilà del solito tortello; come sfruttare il patrimonio storico – archeologico in maniera più efficace e portare, ad esempio, più gente a visitare lo splendido sito di Roselle; cosa fare infine, per sostenere un’animazione culturale degna di questo nome, dopo stagioni di tortelli sottovuoto spediti in una capsula del tempo e animare il lungo autunno-inverno degli operatori turistici, sviluppando un programma di promozione specifico.

Macchè.

Abbiamo saputo che, grazie ai potenti mezzi di Toscana Promozione, butteri e Attortellati andranno in giro per il mondo a rappresentarci, che proveremo ad incasinare ulteriormente i porti dell’Argentario con delle piccole navi da crociera, che quest’anno le manutenzioni del litorale avverranno prima dell’inizio della stagione, come avviene da sempre nei posti civili ma in Maremma no: questa è una buona notizia, ma ci rassicura quanto la messa in funzione delle autobotti per la pulizia delle strade all’indomani dell’elezione del Sindaco. Non un traguardo strabiliante, per intenderci. Per la cultura, infine, è stato predisposto un palco, disponibile a prezzi competitivi.

Alè.

Quanto sono lontani i tempi di un grande Presidente della Camera di Commercio, che si inventò, a fini istituzionali beninteso, una bella crociera sul Reno, con ampio seguito di dignitari e, soprattutto,  di cuochi in grado di somministrare pasti decenti anche in quelle contrade barbare: almeno, noi qui a Grosseto, potevamo scherzarci sopra.

Adesso, invece, solo stupidità e tristezza…

 

MoVimento 5 Stelle Grosseto

Condividi Notizia

Lascia un tuo commento per questa Notizia

− 5 = 4