Cosa stiamo facendo?

Elenco delle iniziative in corso:

  • Gruppo di lavoro organizzazione Eventi pubblici
  • Gruppo di lavoro Consiliare
  • Gruppo di lavoro sul Portale della Partecipazione
  • Gruppo di lavoro su iniziativa Piedibus
  • Gruppo di lavoro sul Turismo
  • Gruppo di lavoro sui Trasporti
  • Gruppo di lavoro sull’Albero delle parentele e degli incarichi
  • Gruppo di lavoro sulle Associazioni, centri sociali, ex circoscrizioni
  • Gruppo di lavoro sul Referendum Deliberativo Comunale senza quorum

 

Partecipa, abbiamo bisogno di una maggiore presenza attiva dei cittadini!

Controlla il calendario sulla home page del sito per vedere quando ci incontriamo.


Share

6 Responses to Cosa stiamo facendo?

  1. gianni says:

    la colpa è tutta dei pini direbbe totò. invece la colpa è dell’incuria in cui versa tutta la pineta. le radici urlano dolore per quell’asfalto buttatogli in faccia.il mio amico agronomo dice che basterebbe passare una lama sul ciglio della strada e le radici non si ingrosserebbero tanto da disasfaltare l’asfalto. ciao

  2. gianni says:

    a proposito di: Albero delle parentele e degli incarichi
    sapete tutta la parentela del Sig. Valentini?
    grosseto è lastricata dalle valentiniane e valentiniani. non sarebbe l’ora di ripristinare il merito e il valore di copre incarichi non indifferenti?
    ciao

  3. Paola says:

    Carissimo Giacomo,
    come consigliere comunale ti chiedo di aiutarci a fare chiarezza – e giustizia – sulla squallida vicenda legata ai comprensivi scolastici, applicati in tutta fretta dalla provincia di Grosseto su richiesta della regione (?) con un’applicazione a Grosseto assolutamente illogica e slegata dalle finalità della legge.
    Non sono bastate 3850 firme raccolte da noi della scuola Vico, nè una manifestazione di 300 persone per far loro cambiare idea. Per farti un’idea complessiva della vicenda ti invito a leggere i vari passaggi sul gruppo aperto “Voce alla Vico” su facebook https://www.facebook.com/groups/298278886883113/
    grazie

    Paola

  4. franco onorato says:

    incrocio quattro strade a marina di grosseto. vista la grande abilità dei nostri amministratori a creare rondò o svincoli complicati ( leggi aurelia antica!) sarebbe poi così difficile mettere quattro birilli al centro dell’incrocio tra le strade di castiglione, principina e marina togliendo un obsoleto semaforo che crea solo inutili file agli sventurati tartassati villeggianti di marina di grosseto?

    • Ciao Franco. La viabilità alle porte di Marina di Grosseto è indecente. Non c’è una cosa che sia stata pensata e realizzata con il buon senso. All’interno del Comune di Grosseto manca assolutamente quella minima competenza sui trasporti e la viabilità che sono alla base di tutta la vita di un centro urbano. Pensa anche a come si interrompe la pista ciclabile, oppure al fatto che i mastodontici pullman di linea, invece di fare sosta ad un capolinea fuori dal centro abitato (e successivi collegamenti con la frazione attraverso piccoli bus navetta) transitano dentro le piccole vie di Marina per poi proseguire a Castiglione. Tutto ciò è assurdo, e pensare che basterebbe davvero poco. Hanno preferito spendere soldi nella realizzazione della rotatoria a Principina terra per agevolare l’atività privata della discarica e del nuovo impianto di CDR piuttosto che investire nell’incrocio di cui parli! C’è molto da fare. Dobbiamo rimboccarci le maniche e fare rete per avere gli strumenti, le risorse ed il tempo necessario a strutturare e portare avanti egregiamente le attività del Movimento. Vieni ai prossimi incontri ed insieme prepareremo una interrogazione e/o mozione da presentare il Comune contestualmente ad azioni di presenza e contestazione sul territorio. Questo è il modo concui intendiamo operare. Tieni d’occhio il calendario!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


+ 5 = quattordici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>